Fondato nel 2007 a Piana di Monte Verna - Città delle Lumache

Centro di

ELICICOLTURA


Piana di Monte Verna  (CE)

Fondato nel 2007

FILIERA 

LUMACHE

ITALIANE

MARCHIO DI QUALITÀ 

il Marchio di qualità per la tutela e lo sviluppo di una elicicoltura assolutamente naturale, nel rispetto di chiocciole di alta qualità
Realtà nazionale che associa tutti gli elicicoltori, appassionati della piccola lumaca Helix di allevamento e chiocciole Aspersa

La Bava di Lumache Helix

per uso cosmetico e farmacologico

importante introduzione

La realtà dell’estrazione


Negli ultimi 5 anni il fattore che più ha preso spazio nella discussione e nell’interesse nei confronti dell’elicicoltura, senza dubbio alcuno è stata l’estrazione della bava, con collegate le relative potenzialità economiche.

Su questa prospettiva si è assistito ad una vera e propria esplosione, troppo spesso scomposta, di pubblicità e di comunicazione su mirabolanti redditi per gli operatori, attratti da conti economici fortemente positivi e illusori.

La situazione ha creato la base per la vendita e la promozione - a costi molto elevati - di macchinari più o meno validi, di investimenti consistenti anche per la creazione di locali sanitari certificabili. Ha sviluppato una incredibile e falsa persuasione collettiva sulla possibilità di guadagni facili, veloci e molto elevati.

Questo quadro ha però prodotto anche forti delusioni e danni economici a tanti operatori inconsapevoli, specie quelli lontani dal mondo dell’agricoltura e dell’allevamento.

Il principale problema che ha portato anche al fallimento di tante iniziative, è l’aver attivato macchinari di estrazione del siero senza la disponibilità di adeguate quantità di molluschi prodotti in impianti elicicoli di entità territoriale adeguata agli investimenti.

Lumache per sbavamento con ozosnail, recupero di bava Cruelty Free

Di conseguenza, in piena onestà e verità, questi sono i punti fondamentali per chi desidera affrontare l’estrazione della bava:

a)          per estrarre la bava purissima, prima cosa da avere a disposizione sono le lumache, in numero abbondante, prodotte nel proprio allevamento. Non è pensabile, perché assolutamente antieconomico, acquistare i molluschi per estrarre il siero; inoltre la normativa sanitaria (Ministero della Salute, 11/11/2017 n.0046863), chiarisce che è possibile estrarre e vendere bava soltanto per gli elicicoltori iscritti all’anagrafe digitale nazionale e non per i commercianti di lumache. 

L’estensione dell’allevamento deve permettere di produrre e avere a disposizione un numero di soggetti adulti, da raccogliere e sottoporre al trattamento non inferiore a 500.000 per anno, con una estensione totale di produzione non inferiore all’ettaro di terreno. Infatti non tutti i soggetti presenti nei recinti sono in realtà sbavabili, perché non ancora maturi o con conchiglia resistente alle varie manipolazioni necessarie

b)    gli elicicoltori che hanno intenzione di ottenere un secondo reddito dall’elicicoltore naturale con l’estrazione della bava, hanno a disposizione due soluzioni tecniche ed economiche:

1)          effettuare lo sbavamento presso aziende che danno questo servizio in conto terzi, cioè noleggiano le lumache e, con macchinari adatti, sbavano per conto degli elicicoltori, riconsegnando i molluschi senza danni e pagando un tot per ogni kg. consegnato. Possono ritirare anche dall’elicicoltore la bava estratta insieme alle lumache, ricevendo in cambio il pagamento del servizio effettuato 

2)    attrezzarsi direttamente per l’estrazione indiretta, acquistando un macchinario a costi accettabili e attrezzando i locali secondo le norme igieniche richieste. Questa struttura di estrazione deve essere adeguata ai numeri di molluschi disponibili per ogni stagione nell’allevamento, deve produrre bava microfiltrata certificabile e vendibile, deve avere un costo in stretto rapporto di ammortamento economico con le reali potenzialità aziendali e, soprattutto, con l’effettiva e concreta possibilità biologica dei molluschi nel produrre il secreto. 

Si legge troppo spesso che da un mollusco di 10-12 grammi si ottengono fino a 5 sbavamenti (cioè 5 volte raccolti e 5 volte rimessi nella vegetazione dell’allevamento) e si ottengono 6-7 grammi di bava! Povere lumache…che cosa rimane di questa povera bestiolina se le portiamo via oltre il 60% del peso totale, quando solo il guscio che la contiene (fosfato tricalcico, quindi materiale inerte) pesa per ogni soggetto maturo non meno di 4 grammi.

Tutte queste indicazioni pubblicate sui siti, con promesse anche nei meeting, paiono nascondere qualche inghippo e mancano di una reale e verificabile consistenza di cifre, produzioni e redditività. Troppo spesso questi business plan tanto diffusi, sembrano più delle promozioni per contratti di vendita di macchinari, consulenze, liquidi sbavanti e altre situazioni collegate:

E’ possibile ottenere risultati con la bava in  elicicoltura quindi con produzione e vendita anche di questo secreto: ma nella consapevolezza e nella conoscenza degli effettivi redditi ottenibili. Fondamentale ridurre in sostanza gli investimenti finanziari per questo segmento operativo che solo in teoria possono sembrare velocemente ammortizzabili.

Video

i Servizi offerti 

di Confederazione Italiana Elicicoltori e Coclè

Il Centro Elicicoltura Coclè e Confederazione Italiana Elicicoltori, nelle due sedi operative, hanno istituito un apposito servizio di informazione e formazione sui temi dell’estrazione ed utilizzazione della bava nella cosmetica e nella pratica medicale.

L’organizzazione, in base anche all’esperienza vissuta negli ultimi anni, con la collaborazione di tecnici e specialisti, è in avanzata fase di sperimentazione e realizzazione di un nuovo e innovativo macchinario atto alla raccolta della preziosa bava, con metodi naturali e non invasivi al fine di mantenere intatte e integre le qualità benefiche del siero (peptidi, proteine, vitamine, collagene, allantoina). 

Quindi una macchina non sofisticata ed eccessivamente tecnologica, tuttavia in grado di produrre bava di alta qualità. Occorre tenere presente che il numero degli sbavamenti è limitato per ogni popolazione di molluschi e non è quindi un’attività continuativa o industrializzabile.

Lo scopo di questa sperimentazione in particolare è quello di poter contenere i prezzi e i costi per una attrezzatura utile, distribuibile agli elicicoltori professionisti senza chiedere loro investimenti come avviene attualmente con i macchinari proposti sul mercato.

E’ indispensabile correggere la grave confusione del momento sia sul prezzo del siero prodotto, sia sulla concreta redditività dell’operazione, sia sulle caratteristiche fondamentali del prodotto estratto.

Passare quindi dalla pura pubblicità e promozione dell’estrazione della bava a possibilità concreta di far crescere il reddito in elicicoltura. 




Metodo di estrazione indolore di Bava di Chiocciole Helix Aspersa di alta qualità
altre strade operative
il Servizio Conto Terzi
per allevatori e rivenditori - anche a marchio proprio

Viste le grandi potenzialità che la bava presenta in campo medico e cosmetico, considerato lo stretto collegamento con l’allevamento e la produzione in campo e anche tenendo conto della circolare del Ministero della Sanità (23.06.2016) a riguardo la classificazione del siero, la nostra organizzazione “a favore degli elicicoltori”, ha organizzato e definito per tutti gli operatori associati e certificati un importantissimo servizio “di conto terzi” con 18 prodotti di benessere e di salute a base di bava di Helix, a marchio aziendale dell’elicicoltore stesso. 

Attraverso infatti l’emissione di documenti di trasporto di lumache di allevamento alle nostre sedi in “conto sbavamento” e il conferimento da parte di CIE dei molluschi a centri autorizzati di estrazione, si otterranno lotti di bava certificati. 

Gli stessi potranno essere utilizzati dalle aziende con noi associate per la produzione di creme, sieri per viso, mani e corpo, di prodotti da toeletta, di sciroppi (integratori alimentari), di maschere per il viso, di creme solari, di scrub, ecc. ad alta concentrazione di bava purissima di Helix Aspersa e ogni elicicoltore avrà a disposizione un’intera linea di referenze a proprio marchio, che potrà essere venduta al pubblico e agli utilizzatori, ognuno seguendo le proprie strade e organizzazioni commerciali.

Con investimenti molto esigui (etichette, marchi) tutti gli allevatori, attraverso questo seguitissimo servizio offerto dalla CIE e, senza necessità di grossi acquisti con capitali immobilizzati, tutti entreranno semplicemente senza esborsi e seguendo quelle che sono le leggi vigenti, nel nuovo e interessante mondo della bava. 




Boutique della Lumaca

processo di estrazione della bava delle chiocciole

  • Le percentuali di mucopolissacaridi e di proteine riscontrate nella bava dai macchinari adeguati certificati e prototipi con altre metodologie sono molto alte e quindi di maggiore efficacia nel compito antinfiammatorio, lenitivo, ristrutturante delle cellule.
  • Ne consegue un'alta valorizzazione del prodotto estratto, nell’ottica anche di uno sviluppo dei consumi conseguenti.
  • Un altro importante beneficio dell’utilizzo del metodo certificato è l’immediata sanificazione dell’estratto attraverso l’eliminazione di buona parte dei microorganismi degenerativi e delle muffe presenti sul corpo della lumaca.
  • La bava così estratta presenta una conservabilità molto alta e non va più incontro a veloci processi degenerativi. Sarà comunque deciso caso per caso il miglior metodo di conservazione e gli eventuali preservanti da utilizzarsi.
  • Un dato molto importante - le lumache utilizzate per l’estrazione non subiscono danni biologici o sofferenze. Possono essere quindi rimesse nei recinti appena uscite dal macchinario.
  • Le prove effettuate negli ultimi 36 mesi confermano che i molluschi di allevamento, se ben alimentati e validamente irrigati nei recinti, possono essere sottoposti ad almeno due estrazioni ogni anno, senza registrare danni biologici.
  • La quantità di bava estratta e vendibile, avente le caratteristiche reali richieste dal mercato è stata regolata nella macchina a confronto il prototipo utilizzato per lo studio e la ricerca fin qui condotti.
  • La produzione di 1,20/1,80 litro per ogni 800-1000 soggetti (corrispondenti a circa 10 kg di vivo), è quella corretta ed adeguata per una bava eccellente, derivante dalla nuova macchina.
  • L’operazione di estrazione di detta quantità, secondo i tempi controllati del macchinario è di circa 45/60 minuti.
  • È chiaro che tutto il processo dedicato al recupero della bava può essere assegnato ad un’azienda che gestisce l’allevamento a ciclo biologico completo, di un’adeguata dimensione almeno da un anno, con allevamento di Helix Aspersa certificata.
  • L’allevamento deve garantire un’alimentazione corretta a base prevalentemente vegetale al fine di una produzione di secreto di qualità e avente caratteristiche specifiche qual è la necessità e la richiesta del mercato
  • Anche l’estensione dell’impianto deve essere, per motivi economici di ammortamento dei capitali investiti, di buon livello. Non si ritiene conveniente un’estensione inferiore ai 5000/6000 mq lordi.
  • L’intera filiera produttiva comporterà, nell’ambito dell’azienda elicicola, un incremento di lavoro manuale per la raccolta di prodotto in allevamento e il suo ricollocamento tra la vegetazione dei recinti dopo l’estrazione, ma porterà un eventuale importante reddito aggiuntivo.
  • L’intero progetto Coclè è una innovazione importante nel settore dell’elicicoltura: al di là di facili suggestioni ed illusioni, senza dubbio, è infatti una possibilità di integrazione di reddito nel comparto, in grado per la qualità dei prodotti innovativi ottenuti, di determinare uno sviluppo sostanziale delle attuali e delle future aziende elicicole.
  • Secondo quanto chiaramente prima indicato non è possibile, né soprattutto conveniente seguire ed utilizzare queste filiere produttive al di fuori dei parametri descritti.
proprietà della bava delle chiocciole helix

con l’e-mail si riceve la nostra newsletter

ricordiamo che Coclè e i marchi partner fanno uso esclusivo dei dati trasmessi per sole proprie comunicazioni

Ad eccesso effettuato sarà possibile consultare tutte le informazioni, aggiornamenti e tante novità sull'elicicoltura, l'allevamento di lumache e molto altro

CONTATTI

RIFERIMENTI

INDIRIZZI

Il negozio dedicato alla lumaca Helix, Fresco, Conservato, Artigianato,

Centro di Elicicoltura Coclè

Sede Centro/Sud talia

Via Progresso - Largo Ferrari, 29

81013 Piana di Monte Verna (CASERTA)


Sede Nord Italia

Palazzo Mantica - Via Mantica, 1

12062 Cherasco (CUNEO)


Cell:          +39 366 9804145

Tel e Fax: +39 0172 488229

Per contattare Coclè a mezzo mail
I numeri di telefono per contattare Coclè
Per contattare Coclè Nord Italia e Confederazione Italiana Elicicoltori
Piana di Monte Verna è una delle 15 Città delle Lumache

Cell:          +39 392 1511447

Tel e Fax: +39 0823 861130

P.IVA: 04125010613

Le tante novità sono sempre presenti in Cocl

 coclestore 

è anche su Amazon

Video, documentari e intrattenimento su Coclechannel, il canale interattivo Youtube di Coclè
La vendita dei prodotti Coclè anche su Amazon

Centro di Elicicoltura Coclè® - Confederazione Italiana Elicicoltori® - Filiera Lumache Italiane®- Coclestore®

sono marchi registrati e depositati - tutti i diritti riservati - all right reserved

Questo sito web fa uso di cookies 

Si prega di consultare la nostra informativa sulla privacy per i dettagli

OK