Fondato nel 2007 a Piana di Monte Verna - Città delle Lumache

Centro di

ELICICOLTURA


Piana di Monte Verna  (CE)

Fondato nel 2007

FILIERA 

LUMACHE

ITALIANE

MARCHIO DI QUALITÀ 

il Marchio di qualità per la tutela e lo sviluppo di una elicicoltura assolutamente naturale, nel rispetto di chiocciole di alta qualità
Realtà nazionale che associa tutti gli elicicoltori, appassionati della piccola lumaca Helix di allevamento e chiocciole Aspersa

Fake News per tutti in Elicicoltura

Giovanni Avagnina


Nel nostro settore c’è da rimanere quasi sconvolti di quanto abuso si commetta, anche in un periodo simile, di notizie finte, post che elogiano fasulli atti di buonismo, addirittura anche verso ospedali, orchestrati ad hoc da fantomatici strateghi della menzogna. Cosa si fa, anche in un contesto delicato, per rubar qualche soldo…


Era il 2011/2012, quasi un decennio fa. Nasceva la prima edizione del Convegno Internazionale di Elicicoltura a Piana di Monte Verna (CASERTA). All’epoca il nome era un tantino diverso. 

Siccome il legame con l’Istituto di Elicicoltura di Cherasco, diretto e guidato da Giovanni Avagnina, era molto forte (e per queste chiarezze vi rimandiamo alla pagina trattante l’argomento), il titolo della manifestazione era Incontro di Elicicoltura Centro / Sud Italia. Una manifestazione concepita per essere sviluppata due mesi dopo quella storica di Cherasco ma che, proprio a causa della particolare decentralità della cittadina Piemontese, aveva reso importante un evento molto simile, ma in terra Campana per il Centro/Sud Italia. Il successo di quella edizione - come di quelle successive, nonostante il periodo mai troppo clemente di Novembre, è stato enorme: centinaia di partecipanti accorsi ogni anno.


In quell’occasione si pensò a quanto potesse essere utile divulgare in streaming un argomento tanto importante. Le dirette Facebook non erano ancora contemplate, ma iniziavano ad essere fruibili quelle di YouTube e infatti, grazie al supporto di alcuni nostri collaboratori, nonchè brillanti esperti in materia informatica, utilizzando la banda internet che nel nostro paese veniva distribuita in WiFi - a mezzo di una volenterosa associazione territoriale, C.V.T. (Centro Valorizzazione Territorio), di cui Giovanni Romano ne è presidente tutt’ora - fu mandato in diretta l’intera manifestazione del 2011/2012 (riprendendo in multicamera HD la manifestazione in teatro, negli esterni ecc). 


Tale fu l’orgoglio e la soddisfazione di una trasmissione con questa tecnologia (anche considerati gli strumenti amatoriali molto meno performanti di quelli odierni), che fummo intervistati da alcune Tv e radio per questa piccola chicca riuscita in una minuta comunità come Piana di Monte Verna. 


Ancora prima, nel 2010/2011 Giovanni Avagnina riporta in uno dei suoi numeri della sua storica rivista “Elicicoltura”, l’articolo nel quale si parlava dell’apertura del primo Forum Web a servizio degli elicicoltori. Non esisteva ancora nessuno che aveva pensato a qualcosa del genere. Tuttavia Coclè, che all’epoca stava presentando un’altra grande novità: ossia il DVD sull’Elicicoltura (anche quello una prima assoluta nel settore), aveva imbastito e pubblicato questo “Forum di Elicicoltura”, che offriva supporto, consigli, confronti e assistenza a tutto quello che riguardasse il settore. 


Insomma, realtà che si sono dimostrate essere pioniere di quella che oggi sembra essere divenuta una strada ampiamente battuta:

    -    YouTube pullula di video dedicati all’argomento Elicicoltura

    -    Facebook e Instagram offrono dirette e, da qualche periodo, anche opinabili e discutibili videolezioni su quello che è il settore e le tante risorse che offre

    -    La newsletter, che per prima Coclè usava (e usa tutt’oggi), per comunicare ai propri iscritti, oggi è piuttosto abusata. 


Tutto quello che Coclè ha anticipato lo si può recuperare e fruire con la memoria storica del Web, YouTube ha questi video nei suoi archivi e il Forum altrettanto. Tuttavia grazie alla maturità raccolta negli anni, ci siamo resi conto dell’altra faccia della moneta offerta da questi sistemi di comunicazione telematica.


Quei video presenti, reperibili e fruibili in rete stavano danneggiando enormemente una quantità sempre maggiore di avventori del settore, gente improvvisata che, vedendo quel paio d’ore di filmato finivano per credersi immediatamente professionisti dell’Elicicoltura.


Abbiamo verificato che sul Forum si era arrivati al punto che tutti erano divenuti esperti e luminari - anche se, forse, a malapena novizi - e che si prendevano il lusso di dar consigli e dritte a persone alle primissime armi.


Allora abbiamo capito che tutto ciò era più un male che un bene. Abbiamo capito che quella che noi avevamo prodotto in buona fede era divenuto uno sciacallaggio di idee, di lavoro, di esperienza - stravolto in comunicazione becera e personale da chi fa di mestiere l’urlatore, così da poter speculare e fingere di essere un grande esperto di un dato settore…


L’unica idea che ci è venuta e della quale non ci siamo mai pentiti è stata quella di arenare queste iniziative. Sia il forum che le dirette sono state volutamente interrotte e non più replicati. 

L’unica entità multimediale che è stata mantenuta per diversi anni e poi sospesa fino a nuova, futura edizione, è stato il DVD.


La nostra scelta ci ha dato ragione. Coclè negli anni che sono seguiti è cresciuta molto, la Confederazione Italiana Elicicoltori e Filiera Lumache Italiane sono divenute un Marchio, simbolo a carattere nazionale che trionfa su tutto il venduto in Italia ed all’estero dei nostri allevatori confederati. Insomma, siamo molto soddisfatti.


Le parole buttate in aria dai parlatori, quelli che non riescono a fare a meno di essere, anche in un periodo come questo, finti perbenisti ricchi di virtuosismo, stracolmi di bene verso il prossimo…restano parole campate in aria, sia se elargite come caramelle in un tipica giornata di informazione (gratuita o a pagamento che sia), sia - e forse anche peggio - se disseminate nel vasto ed incontrollato mondo del Web. Lì nessuno può tangere la realtà di quanto si possa dire e nessuno può disinnescare uno scoppiettare di tante fesserie e illazioni raccontate per il solo scopo di raggiungere qualche tanto agognata vendita. 


Per non parlare dei forum, gruppi chiusi e focolai (passateci il termine), di frustrati personaggi che mal si conciliano con il lavoro manuale - quale è quello dell’agricoltura - ma trovano molto più appagante impregnare le coscienze di tante persone che finiscono per peggiorare la propria situazione personale, agendo secondo tutto ciò che questo benedetto/maledetto Web offre senza filtro.


Ancora una volta vi ricordiamo che il 90% di quanto si trova sul Web, almeno nell’Elicicoltura, è estremamente poco vero, per nulla informativo e sta divenendo una sorta di piazza all’assalto, dove raccogliere quanti più adepti possibili. l’elicicoltura rischia di vedersi inondata di fuffa, streaming con contenuti di dubbia veridicità, di cose mezze dette e invenzioni atte a nascondere scomode verità. Questa attività va analizzata ed “avvicinata” esattamente all’opposto di come si sta ultimamente facendo. In Coclè e Cie siamo fiduciosi, consapevoli che questo è un momento buio della nostra epoca, durerà il tempo necessario, ma poi inevitabilmente si tornerà a quella strada che tutti stavamo percorrendo e che ci manca. 


Vi esortiamo semplicemente a non rincorrere questo mondo, che ha bisogno di approccio manuale, impegno fisico ed operativo, attraverso figure che mai hanno toccato un solo filo d’erba in vita loro, che mai hanno portato per un solo momento il ciclo della lumaca avanti, che mai hanno gestito un impianto a proprie spese, con le proprie fatiche e la propria volontà. 

Soprattutto vi consigliamo anche di verificare, oggi più che mai,  se le belle parole che abbondando ovunque, siano poi accompagnate realmente da altrettanta concretezza. 


Esempio pratico:

Se dico  che in un dato modo si può rispondere in maniera ecosostenibile a quello che oggi è il problema dell’inquinamento e poi sono il primo che butta la cicca di sigaretta o anche direttamente il pacchetto in mezzo alla strada, senza curarmi di ciò che ho appena commesso…beh….non saranno state solo belle parole?

con l’e-mail si riceve la nostra newsletter

ricordiamo che Coclè e i marchi partner fanno uso esclusivo dei dati trasmessi per sole proprie comunicazioni

CONTATTI

RIFERIMENTI

INDIRIZZI

Il negozio dedicato alla lumaca Helix, Fresco, Conservato, Artigianato,

Centro di Elicicoltura Coclè

Sede Centro/Sud talia

Via Progresso - Largo Ferrari, 29

81013 Piana di Monte Verna (CASERTA)


Sede Nord Italia

Palazzo Mantica - Via Mantica, 1

12062 Cherasco (CUNEO)


Cell:          +39 366 9804145

Tel e Fax: +39 0172 488229

Cell:          +39 392 1511447

Tel e Fax: +39 0823 861130

P.IVA: 04125010613

la linea prodotti

 Coclestore è presente anche su Amazon

Facebook
Instagram @coclestore

Centro di Elicicoltura Coclè® - Confederazione Italiana Elicicoltori® - Filiera Lumache Italiane®- Coclestore®

sono marchi registrati e depositati - tutti i diritti riservati - all right reserved

Questo sito web fa uso di cookies 

Si prega di consultare la nostra informativa sulla privacy per i dettagli

OK